Abbiamo parlato in maniera approfondita di variabilità cardiaca in questo articolo: https://www.performancelab16.com/variabilita-cardiaca-monitoraggio-del-carico/

La variabilità cardiaca è stata sempre più utilizzata per monitorare gli atleti di sport di squadra.

Oltre agli indici tradizionali, l’utilizzo dello stress score (SS), è stato proposto con maggiore insistenza.

Tuttavia, l’affidabilità di questi nuovi indici e la capacità della variabilità cardiaca di differenziarsi tra i livelli competitivi è tuttora sconosciuta.

Lo scopo di questo studio è stato di valutare l’affidabilità dei diversi indici derivanti da variabilità cardiaca nei calciatori professionisti di calcio provenienti da tre squadre di livelli distinti (Serie B italiana, Europa League, Champions League). 53 giocatori professionisti di 3 scuse differenti di 2 paesi europei (Germania e Italia) hanno partecipato allo studio.

I valori di coefficiente di correlazione intercalassi variavano da 0.78 (molto grande) a 0.9 (quasi perfetti).

Anche gli altri coefficienti di relazione (vedi studio integrale) sono risultati affidabili nel permetterci di considerare la variabilità cardiaca una discriminante affidabile nei calciatori professionisti, in grado di differenziare giocatori di livello nazionale e internazionali.

Link: http://journals.lww.com/nsca-jscr/Abstract/2017/06000/Heart_Rate_Variability_Discriminates_Competitive.33.aspx

Se vuoi imparare ad usare il GPS per monitorare anche il carico esterno nel calcio, clicca qui e iscriviti al nostro CORSO ONLINE!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: