Lo studio ha comparato gli effetti di plyometric training monolaterale e bilaterale sulla performance di salto single leg e double leg, sulla forza massima e sul rate of force development. 

15 soggetti moderatamente allenati sono stati assegnati casualmente a gruppo unilaterale U e bilaterale B. 

Entrambi i gruppi hanno svolto plyometric training due volte a settimana per sei settimane. Il gruppo B svolgeva gli esercizi con entrambe le gambe, mentre il gruppo U faceva metà ripetizioni però a gamba singola, così da equiparare il volume totale di lavoro. 

La performance di salto è stata valutata tramite CMJ e DJ, la forza massima e il rate of force development sono stati misurati tramite leg press isometrico sia su gamba singola che bilaterale. 

Gli aumenti di CMJ non sono risultati statisticamente differenti fra i due gruppi, tuttavia la somma di CMJ totale tra gamba destra più sinistra è risultato maggiore solo nel gruppo U. La leg press isometrica è aumentata per entrambi i gruppi in maniera similare; anche qui, la somma totale tra arto sinistro più destro è risultata maggiore solo nel gruppo U. Anche il RFD ha avuto lo stesso andamento.

Si può concludere perciò che il plyometric training unilaterale è risultato maggiormente efficace per migliorare le performance sia a gamba singola che bilaterale di salto, la leg press isometrica e il RFD. 

Link: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28445230

Vuoi saperne di più sull’allenamento della Forza? Acquista ora! 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: