Lo scopo di questo studio è stato quello di valutare gli effetti di un programma di prevenzione sull’incidenza di infortuni in giovani giocatori di calcio di livello dilettantistico.

Sette squadre hanno preso parte ad un programma di intervento focalizzato sull’educazione e la supervisione da parte dei coach e dei giocatori, mentre sette altri team hanno svolto allenamento e partite come di consueto. Tutti gli infortuni sono stati documentati settimanalmente dai fisioterapisti durante l’anno. Un report completo sugli infortuni è stato compilato per 194 giocatori.

L’incidenza infortuni per 1000 ore di allenamento e partite è stato di 6.7 nel gruppo di intervento e 8.5 nel gruppo di controllo, il che equivale ad una diminuzione del 21% degli infortuni. I migliori effetti sono stati riscontrati per gli infortuni lievi, da sovraccarico, e quelli che avvenivano in allenamento. Il programma di prevenzione ha avuto grandi effetti sui team meno “forti” rispetto alle squadre più “importanti”.

L’incidenza infortuni nel calcio può essere ridotta da interventi di prevenzione, soprattuto nelle squadre più indietro fisicamente. I giocatori e gli allenatori necessitano di maggiore educazione riguardo la prevenzione infortuni e le strategie di intervento e dovrebbero includerle all’interno dei loro allenamenti.

Junge, Rosch, Peterson et al. The American Journal of Sports Medicine, September 1, 2002.

Link: http://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/03635465020300050401