Lo scopo di questo studio è stato quello di determinare se lo star excursion balance test (SEBT) potesse essere associato al rischio di infortunio agli arti inferiori per giocatori di basket high school.

Nonostante il balance sia stato associato ai fattori di rischio infortunio nello sport, vi sono poche ricerche riguardanti le relazioni esistenti fra i test di balance dinamico e gli infortuni stessi.

Prima della stagione 2004, sono state valutate le distanze raggiunte nel test SEBT e la lunghezza degli arti di 235 giocatori di basket. L’ “athletic health care system daily injury report” è stato utilizzato per documentare gli infortuni nella successiva stagione.

Dopo aver normalizzato le distanze raggiunge per la lunghezza degli arti, le differenze raggiunte fra arto dx/sx e le distanze totali raggiunte sono state utilizzate per l’analisi statistica.

L’affidabilità del SEBT varia, secondo i risultati ottenuti, da 0.82 a 0.87 ed è 0.99 per la lunghezza degli arti inferiori.

Il modello di regressione logistica indica che i giocatori con un reach anteriore differente fra arto dx e sx maggiore di 4cm hanno 2.5 volte più possibilità di incorrere in infortunio.

Le giocatrici con un reach totale inferiore del 94% della lunghezza dei loro arti hanno 6.5 volte più possibilità di infortunarsi agli arti inferiori.

E’ stato perciò riscontrato come il SEBT abbia notevoli componenti di affidabilità e predittività di infortunio per gli arti inferiori nei giocatori di basket high school. I risultati suggeriscono perciò che il SEBT debba essere incluso fra i test da svolgere per identificare i giocator a rischio infortunio.

Link: www.jospt.org/doi/abs/10.2519/jospt.2006.2244?code=jospt-site